Un giorno a Santarcangelo di Romagna, cosa vedere

Nonostante disti solo 11 km da Rimini, Santarcangelo è stata una di quelle mete che ho erroneamente snobbato per troppo tempo. Arrivando lì e poi girovagando in lungo e in largo, mi sono resa conto subito di quante cose ci fossero da vedere, non mi aspettavo proprio che fossero così tante e così interessanti.

La parte bassa del centro è sempre molto vivace, con i tanti locali affacciati sulle strade e sulle piazze. Ma vi consiglio di salire fino alla cima del paese, dove tutto è più tranquillo: un borgo antico che sa rendersi davvero adorabile con le sue piante rampicanti sulle case e fiori coloratissimi che rallegrano, anche se il tempo non è così buono. L’ho visitato in novembre in una giornata decisamente umida a tratti uggiosa. Ciononostante l’atmosfera del piccolo borgo mi ha davvero conquistata. Io adoro passeggiare di mattina presto, quando il mondo ancora sonnecchia. Al mattino di sabato le stradine sono ancora deserte, puoi incontrare alcuni gattini che escono dalle finestre per una breve fuga.

Santarcangelo di Romagna è un’ottima meta per una gita fuori porta da fare nel weekend, piccolina, molto graziosa e piena di ristoranti eccezionali!

Mappa

Qui sotto ho creato per te una piccola mappa personalizzata con i luoghi d’interesse di Santarcangelo di Romagna di cui ti sto per parlare più nel dettaglio. Puoi salvarla tra le tue mappe di Google Maps e partire con la tua esplorazione.

Legenda:

Giallo: Punto di informazioni turistiche
http://www.iatsantarcangelo.com/

Rosso: Musei

Verde: Chiese

Blu: Monumenti

Piazza Ganganelli e l’arco di Papa Clemente XIV

Al di là dell’Arco di Papa Clemente, eccoti arrivato nel punto centrale e cuore pulsante di questa bellissima cittadina. Un’ampia piazza dedicata interamente al suo più illustre figlio Papa Ganganelli (Clemente XIV) circondata da palazzi.
Qui si svolgono spesso eventi di paese, feste e mercatini tra cui la più celebre “la Festa dei Becchi” (o dei cornuti) ogni 11 novembre. In questa occasione, oltre a stand gastronomici e bancarelle, è usanza appendere sotto l’Arco delle gigantesche corna, adornate con cordoni e nappe, molto simili a quelle usate in antichità per adornare i buoi. Tradizione vuole che oscillino al passaggio delle persone tradite. Peccato che in novembre non è raro che soffi sempre un po’ di vento, quindi lo scherno è assicurato.
Sempre in Piazza Ganganelli noterai certamente la Fontana della Pigna, nata da un idea di Tonino Guerra

Borgo medievale

Dalla Piazza si accede velocemente al borgo medievale, un particolarissimo centro abitato che coniuga alla perfezione le architetture antiche in ottica moderna. Qui potrai trovare sia palazzi dalle facciate suntuose sia adorabili casette in pietra adornate da piante e vasi di fiori. Tra questi viottoli la passeggiata è molto piacevole nonostante il saliscendi continuo. Ti consiglio di passare per Vicolo Amaduzzi, conosciuto anche come Via dell’Amore. Uno stradello molto carino che si affaccia sulle colline e con il cielo limpido si vede fino al mare.

Rocca Malatestiana

Si trova nella zona estrema del borgo medievale nel punto più alto della cittadina. Importante baluardo di difesa della famiglia Malatesta risalente al XIV secolo. Un logo ricco di suggestione in quanto si dice che tra le sue mura vennero uccisi gli innamorati Paolo e Francesca, i due amanti storici ed anche protagonisti del canto dei lussuriosi dell’Inferno di Dante.
Oggi la Rocca è una proprietà privata e l’accesso al pubblico è limitato ad una sola ala. Una volta entrati, attraverso l’antica porta, si accede al cortile interno, zona da cui parte la visita guidata.

la Torre dell’Orologio

La si scorge da lontano alta 25 metri in stile neogotico con merlatura, spicca sul centro storico del paese e ne diventa uno dei simboli. Circa 2 anni fa é stato cambiato il meccanismo per scandire le ore, i rintocchi ti riportano indietro nel tempo! In alto è coronata da una statua di san Michele arcangelo che indica la direzione del vento. Il panorama dalla piazzetta é bellissimo

Grotte Tufacee Comunali

Una tappa imperdibile quella delle Grotte di Santarcangelo. Nonostante si possa pensare che queste siano grotte naturali, in realtà sono state scavate dall’uomo. Non consiglierei questa gita solo ai claustrofobici in quanto l’ambiente può risultare un po’ angusto.
Visitare le grotte è possibile ma solo con la guida. L’escursione, seppur breve, ti racconta la storia di queste magiche grotte in un modo molto personale da chi ci ha realmente vissuto per mesi.

I biglietti si acquistano presso l’Ufficio Informazione ed Accoglienza Turistica (IAT), Via C. Battisti, 5. Biglietto intero 3 euro, ridotto 2.50, bambini gratis.

Cappella Zampeschi

Chiesetta costruita circa nel 1500 dai Zampeschi durante il periodo in cui governavano la città. La Cappella ha subito pesanti danni a causa dei bombardamenti della II^ guerra mondiale. Rimase in piedi (come da testimonianze e documenti) solo la facciata sulla via della Cella. Da tempo è sconsacrata ma al suo interno vengono organizzati spesso eventi culturali.

Altre attrazioni di Santarcangelo di Romagna

  • Stamperia Marchi
  • Pieve di San Michele Arcangelo
  • Museo del Bottone
  • Convento dei Frati Cappuccini
  • Museo Permanente “Nel Mondo di Tonino Guerra”
  • Voci dal Mondo – Mostra Onde Invisibili

Eventi e manifestazioni a Santarcangelo di Romagna

Gli eventi più importanti e caratteristici di Santarcangelo di Romagna sono tre: “Balconi fioriti” in maggio, dove il borgo viene addobbato da centinaia e centinaia di vasi di fiori, “Santarcangelo in Jazz” nato nel 2002, ogni ottobre e “Calici di Stelle”, durante la settimana della notte di San Lorenzo ad agosto.

Ogni prima domenica del mese viene allestito il mercatino dell’antiquariato (La Casa del Tempo).
Come non citare, in aggiunta, il celebre Festival internazionale del Teatro in Piazza a luglio, la Fiera di San Michele a settembre e la già citata Fiera di San Martino (Festa dei Becchi) l’11 novembre.

Il Calendario completo degli Eventi di Santarcangelo è disponibile a questo link

Spero che questo post possa esserti utile. Se hai domande o gradisci ricevere altre informazioni, lasciami un commento qui sotto oppure consulta il sito della Pro Loco di Santarcangelo di Romagna, cliccando qui.

 

Go on traveling!

Lety goes on

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao! Sono Lety

Lety goes on

Like Us On Facebook

Facebook Pagelike Widget

Articoli in rilievo

gradara-capitale-medioevo-amore-001-letygoeson
santarcangelo-di-romagna-1-letygoeson
un-giorno-a-mostar-bosnia-2-letygoeson
croazia-in-6-giorni-2-letygoeson
dieci-cose-da-fare-a-lisbona2-letygoeson

Calendario dei Post

Novembre: 2019
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

I miei Tour, prenota con un click!

tour a piedi in centro a bologna Bologna tour guidato con degustazione Bologna, pranzo a casa di una sfoglina gita privata in Val d'Orcia visita sirmione motoscafo

Adsense

error: Content is protected !!