Le 10 immagini che ispirano una visita a Castelvetro di Modena in autunno

Tutte le foto sono state scattate da Francesco Fanti, fotografo paesaggistico di incredibile talento. www.francescofanti.com

Castelvetro è un posto davvero incantato. Il paesino si trova nel cuore dell’Emilia Romagna, tra Modena e Bologna in mezzo alla tranquillità dei vigneti del preappennino modenese.
E’ un borgo pittoresco, pieno di torri e campanili. Nel 150 a.C. i romani ne fecero un presidio militare, un Castrum (accampamento militare). Da qui il toponimo “Castelvetro” derivante dal latino Castrum Vetus (vecchio/antico accampamento).

La sua bellezza esplode proprio in autunno, momento perfetto per vedere i filari di vigneti lambrusco grasparossa nel pieno del loro splendore. Tutto il paesaggio si tinge di colori meravigliosi. Tinte diverse: giallo, verde, rosso, arancio mettono in scena uno spettacolo davvero incredibile!

La cittadina è un gioiello immerso nella natura e ha ricevuto il riconoscimento della Bandiera Arancione (Marchio di qualità turistico ambientale del Touring Club Italiano).

“La località si distingue per il centro storico armonico e ben conservato, ricco di punti di interesse e con un arredo urbano e uno spazio verde molto curato. Da segnalare la ricca e diversificata offerta di eventi e manifestazioni organizzati dal comune lungo tutto il corso dell’anno.” Paolo, ghost visitor TCI

Fermati per una visita, se sei amante del buon vino è il posto giusto e potrai apprezzare anche tante altre cose da vedere e fare a Castelvetro.

Sulla principale Piazza Roma sorge la maggior parte delle attrazioni: Palazzo Rinaldi (sede del Municipio), la Torre dell’Orologio e la Torre delle Prigioni, nata in epoca relativamente recente, quando furono abbattuti tutti gli edifici posti nella zona Nord del Castello, per creare uno spazio aperto affacciato sulla vallata sottostante. Da segnalare il Castello di Levizzano Rangone che domina il paesaggio, eretto come baluardo difensivo contro gli Ungari apparteneva alla chiesa di Modena. Nel 1038, il vescovo di Modena, lo concesse al marchese Bonifacio di Toscana, padre di Matilde di Canossa. La sua torre Matildica è davvero caratteristica ed è conosciuta per essere collegata al Palazzo feudale da una galleria sotterranea, visitabile con le guide locali. Inoltre è sede dell’Enoteca comunale.

Piazza Roma viene utilizzata anche per rievocazioni rinascimentali, ogni anno, sulla sua pavimentazione a scacchiera si gioca la Dama Vivente, e negli anni dispari la Festa a Castello.

Proprio in autunno, a settembre, si celebra la Sagra dell’Uva e del Lambrusco, una fantastica occasione per degustare il caratteristico vino modenese e le prelibatezze tipiche di questa zona, come il parmigiano reggiano con aceto di Modena, i tortelloni, le crescentine modenesi, il coniglio alla cacciatora, le torte di ciliegie (di Vignola) o altre infinite leccornie.

Mentre ad ottobre, il paese festeggia l’importante riconoscimento della Bandiera Arancione.

Per finire, una visita all’antica Acetaria Cavedoni è d’obbligo. Il luogo è molto interessante e aperto, non solo agli amanti di questo particolare prelibato ingrediente della nostra cucina, infatti anche per lo splendido ristorante allestito al suo interno dove sono serviti cibi sublimi.

Spero che questo post possa esserti utile. Se hai domande o hai un posto preferito Bologna che non è nella mia lista, lasciami un commento qui sotto.

 

Go on traveling!

Lety goes on

22 Commenti

  1. Alice

    Che colori e che foto meravigliose! Sono anche io di Bologna e sono felice di aver scoperto il tuo blog, mi ritornerà sicuramente utile!

    Rispondi
    • letygoeson

      Ciao Alice!!!
      Sono contenta di conoscere un’altra bolognese! Grazie mille!
      Ho appena visto anche io il tuo blog, hai un sacco di articoli interessanti, soprattutto sull’Emilia Romagna! Mi stai ispirando un sacco di nuovi viaggi!!!

      Rispondi
  2. lucia

    Davvero splendide le foto, mostrano tutta la bellezza paesaggistica che l?emilia Romagna ha da regalare a chi la visita

    Rispondi
  3. Nasmadie

    Io andrei ad Ottobre allora! Col paesaggio rosso!😍

    Rispondi
  4. amalia*******

    Che foto spettacolari, per chi come me ama la natura qui non può mancare. Mi segno il posto

    Rispondi
    • Maria Domenica Depalo

      Che meraviglia Castelvetro. I suoi paesaggi sono stupendi, un sogno da vivere e realizzare. Spero di potermici recare per goderne appieno.
      Maria Domenica

      Rispondi
  5. Katrin Poe Mg

    Sono rimasta affascinata da tutto, le foto, il paesaggio, sembra di essere catapultati in un dipinto un luogo meraviglioso, dove vino, storia, tradizione e anche arte si coniugano alla perfezione mi segno dove si trova.

    Rispondi
    • letygoeson

      Credimi, sono rimasta senza fiato quanto ho visto tutta questa bellezza!!! consigliatissima come gita fuori città ! Le foto tengono solo in parte

      Rispondi
  6. Silvia

    Eh, niente, ho appena controllato su maps: questo luogo splendido si trova a poco più di due ore da Milano… L’anno prossimo una visita durante la sagra dell’uva e del Lambrusco di settembre non me la nega nessuno!

    Rispondi
    • letygoeson

      è molto caratteristico infatti! Quest’anno va un po’ così…dobbiamo frenarci un po’, l’anno prossimo andrà molto meglio!

      Rispondi
  7. Daiana Bianco

    Bellissimo, non ho altre location suggestive in Emilia Romagna da suggerirti, ma i paesaggi mi ricordano quelli che ho davanti casa, le colline del Prosecco. Sono fortunata, anche da me, in provincia di Treviso, ci sono luoghi enogastronomici pazzeschi!

    Rispondi
    • letygoeson

      Sono d’accordo! mi hai appena dato una fantastica idea, a Treviso ci sono stata solo di passaggio ma dev’essere davvero spettacolare quella zona dove stai tu!
      Grazie mille Daiana!

      Rispondi
  8. Annalisa Artoftraveling

    Le foto sono meravigliose, potrebbe essere la giusta occasione per una gita senza paura di assembramenti!

    Rispondi
    • letygoeson

      Esattamente! Grazie Annalisa! un abbraccio!

      Rispondi
  9. Cristina Petrini

    L’autunno emoziona proprio per questi colori così avvolgenti, e credo che la campagna sia il luogo ove questi tocchino l’apice!

    Rispondi
  10. M.Claudia

    Le foto sono stupende, non conoscevo questo paese, ma merita di essere visitato.

    Rispondi
  11. Manuela

    Guardando le tue foto mi hai incantata e poi adoro visitare le vigne!

    Rispondi
  12. Valentina

    Sono astemia e non amo particolarmente l’uva, però andrò volentieri in questo caratteristico borgo, a mangiare delle prelibatezze. Devo fare assolutamente i miei complimenti a Francesco Fanti per le foto di straordinaria bellezza, regalano veramente emozione.

    Rispondi
  13. Veronica

    Le foto sono davvero bellissime e il posto incantevole, quasi a ricordare le regioni del sud della Francia.

    Rispondi
  14. Francesca Millennials

    Un posto incantevole e complimenti per le foto, bellissime!!! Le vigne rossastre in versione autunnale sono qualcosa di stupendo per me!

    Rispondi
  15. Zelda

    Queste foto sono davvero stupende, mi hai incuriosita moltissimo. Segno assolutamente questi vigneti nei pressi di Modena.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao! Sono Lety

Lety goes on

Like Us On Facebook

Facebook Pagelike Widget

Articoli in rilievo

gradara-capitale-medioevo-amore-001-letygoeson
santarcangelo-di-romagna-1-letygoeson
un-giorno-a-mostar-bosnia-2-letygoeson
croazia-in-6-giorni-2-letygoeson
dieci-cose-da-fare-a-lisbona2-letygoeson

Calendario dei Post

Ottobre: 2020
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

I miei Tour, prenota con un click!

tour a piedi in centro a bologna Bologna tour guidato con degustazione Bologna, pranzo a casa di una sfoglina gita privata in Val d'Orcia visita sirmione motoscafo

Adsense

error: Content is protected !!