Zaragoza, i luoghi imperdibili da vedere in città

da 19, Apr, 2021Spagna

In questo articolo ti propongo una guida, per scegliere i migliori posti da vedere nella città spagnola di Saragozza, capoluogo dell’Aragona, e per organizzare al meglio il tuo viaggio, ottimizzando il più possibile il tempo che hai a disposizione.

Io ci sono stata ed è stata per me una vera rivelazione. Durante il mio tour on the road tra Francia e Spagna volevo proprio visitare città un po’ meno famose (turisticamente parlando) ma con molto da offrire.
In agosto Saragozza è semideserta, ancora di più nel primo pomeriggio, all’ora della siesta, quando l’ho visitata in totale calma. Difficile immaginare, passeggiando per le strade vuote, che Saragozza sia la quinta città più popolosa della Spagna! Purtroppo mi sono fermata in questa bella città solo un giorno. Ne ho approfittato per vedere i punti più salienti del centro storico, dove si trovano del resto, la maggior parte dei luoghi di interesse. E camminando in un perimetro ristretto c’è quindi molto da vedere.

Alle attrazioni turistiche e alla vivace vita notturna, si aggiunge la gastronomia tipica, dalla quale, son certa ti innamorerai: non puoi esimerti dall’assaggiare i piatti più iconici come l’agnello di Aragona, la lonza di Saragozza, la borragine con le patate e soprattutto non perderti le fantastiche tapas.

Mappa

Qui sotto ho creato per te una piccola mappa personalizzata con i luoghi d’interesse di Saragozza, dei quali ti sto per parlare più nel dettaglio qui di seguito.
Puoi salvarla tra le tue mappe di Google Maps e partire con la tua esplorazione.

Legenda:
Blu: Saragozza Cattolica
Rosa: Musei
Giallo: Saragozza araba
Rosso: Saragozza romana
Fucsia: Locali e tapas
Verde: Parco

Cenni geografici e storici

​Saragozza sorge sulle rive dei fiumi Ebro, Gállego e Huerva e sul Canale Imperiale dell’Aragona, al centro di un’ampia valle. La città, fondata nell’anno 14 a. C. ci offre una vasta gamma di luoghi di interesse che sono testimonianza delle varie civiltà che vi hanno vissuto nei suoi 2000 anni di storia. Questo aspetto la rende una città davvero molto interessante, troverai quindi accostamenti architettonici davvero unici.

La regione spagnola di Aragona nei mesi estivi può essere davvero torrida, ecco perché ti consiglio di visitarla in primavera o in autunno, le stagioni migliori per godersi la città. Inoltre se visiti Saragozza in ottobre potrai celebrare la festa del Pilar che è festeggiata nella settimana del 12 ottobre.  

Come arrivare a Saragozza

Ho raggiunto Saragozza in auto, questa città faceva parte del mio road trip europeo tra ​Italia, FranciaeSpagna ma è raggiungibile anche col treno alta velocità AVE che parte da da Madrid – 2 ore di viaggio –,  o atterrando al piccolo aeroporto di Zaragoza servito da Ryanair.

Mi sono fermata a Saragozza solo una giornata ecco l’elenco dei luoghi da non perdere che ho visitato durante la mia visita fugace.

 

Basilica di Nostra Signora del Pilar

Puoi entrare gratuitamente nella Basilica di Nuestra Señora del Pilar e godere della piccola ma suggestiva immagine della Vergine. Oltre ad essere il primo tempio mariano della cristianità, questa chiesa, gioiello barocco situato sulle rive dell’Ebro, è un importante centro di pellegrinaggio poiché, secondo la tradizione, la Vergine è apparsa in questo luogo nel 40 D.C. su una colonna di diaspro, popolarmente conosciuta come “El Pilar” da cui appunto deriva il nome.

L’esterno della basilica è magnifico: undici cupole con piastrelle smaltate colorate, ma anche l’interno presenta capolavori impressionanti come la Pala dell’altare maggiore, il Coro, due affreschi di Francisco de Goya e soprattutto la Cappella Santa che ospita la scultura lignea della Vergine.

Dentro non è consentito scattare foto o registrare video, però puoi salire sulla torre della Basilica del Pilar per goderti quella che è probabilmente la vista più spettacolare di tutta Saragozza. Attenzione, però la torre è aperta solo se le condizioni meteorologiche sono idonee. Infatti, nei giorni freddi, di pioggia o nebbia l’ingresso per la salita è chiuso.

  • Orario di visita: dal lunedì al sabato dalle 6:45 alle 20:30; La domenica chiudono alle 21:30.
  • Il prezzo per salire la torre è di € 7
  • Orario della torre: tutti i giorni (se le condizioni meteo sono favorevoli) dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 18.00.

Plaza del Pilar

La Plaza del Pilar, situata ai piedi della Basilica e punto di incontro tra turisti e gente del posto, è un altro dei luoghi che non ti puoi perdere. Questa piazza pedonale rettangolare, una delle più lunghe in Spagna, è il luogo ideale per sorseggiare qualcosa, osservando dalle sue terrazze, alcuni dei suoi edifici storici come la Chiesa di San Juan de los Panetes, la Lonja e il Municipio di stile rinascimentale. Tra i monumenti più belli della piazza ci sono: quello dedicato a Francisco de Goya, che trascorse parte della sua vita in città, la figura del Globo del Mondo realizzata in onore della Scoperta dell’America e la Fontana di Hispanidad, che raffigura una mappa delle Americhe, quest’ultima è visibile solo dalla cima della Torre del Pilar.

Foto di  Alvaro Calvo 

Palazzo dell’Aljafería

Il Palazzo dell’Aljafería, dichiarato Patrimonio dell’Umanità e conosciuto come la “piccola Alhambra”, è uno dei luoghi più belli di Saragozza. Questo gioiello dell’architettura islamica fu costruito nella seconda metà dell’XI secolo per ordine del re della Taifa di Saraqusta. All’interno del palazzo troverai i tipici archi in stile arabo e angoli affascinanti che sembrano usciti da “Le mille e una notte”.
Ogni giorno è un buon giorno per visitare questo stupendo palazzo ma se vuoi risparmiare i 5 euro di ingresso e non ti dispiace condividere la visita con molte più persone, puoi visitarlo gratuitamente la domenica.

Orario di visita: tutti i giorni da aprile a ottobre dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 16.30 alle 20.00; il resto dell’anno chiude alle 18:30 e la domenica alle 14:00.

Città Vecchia

Il centro storico pieno di resti dell’Impero romano è un altro dei luoghi imperdibili di Saragozza.

Puoi iniziare avvicinandoti al retro della Chiesa di San Juan de los Panetes per vedere le antiche mura romane e il Torreón de la Zuda, l’antica torre della fortezza musulmana e l’attuale Ufficio del turismo, dove è possibile salire liberamente per godere di una vista panoramica. Qui troverai anche l’importante Museo Goya, situato in Calle Mayor e lo spettacolare Palazzo della Real Maestranza de Caballería, in stile rinascimentale. A pochi metri da questo palazzo si trovano l’Arco e la Casa del Decano del XIII secolo, uno dei migliori esempi architettonici medievali molto ben conservato, e la Plaza de Santa Marta, dalla quale si avrà una vista sulla Torre de la Seo.

Il tramonto dal Puente de Piedra

Il tramonto a Saragozza è magnifico. Lo puoi ammirare dal Puente de Piedra, realizzato nel XV secolo, che collega il centro storico con il quartiere di Arrabal. Sia di giorno che di notte, dal centro del ponte (lungo 225 metri),  puoi godere dell’ incantevole vista sulla Basilica del Pilar vicino al fiume Ebro.
Da qui, non essendoci ostacoli visivi, potrai facilmente scattare splendide foto della basilica.
Se visiti questo ponte durante il giorno, ti consiglio anche di scendere sulla sponda dell’Ebro per fare una piacevole passeggiata.

La Saragozza romana

Gli importanti resti romani che sono conservati dall’antica Caesaraugusta, colonia romana fondata dall’imperatore Cesare Augusto, sono assolutamente da vedere.

Inizia il tuo percorso dal Museo del Foro Caesaraugusta, situato in Plaza de la Seo e che ospita i resti del Foro e delle fogne. In questo luogo viene proiettato un audiovisivo di 15 minuti che spiega la storia dei romani in città. A pochi metri da questo museo si trova il Museo del Porto Fluviale, situato sulla riva destra dell’Ebro. Il porto era molto importante in epoca romana per il commercio.

Situato più in centro, troverai il Museo delle Terme Romane, un antico complesso che veniva utilizzato dai romani per rilassarsi attraverso bagni caldi e freddi, ma anche per socializzare e fare affari.

Per concludere il percorso non c’è niente di meglio che recarsi al Museo del Teatro, è stata la mia tappa preferita. Qui  si possono vedere la scalinata del vecchio teatro romano che poteva contenere sino a 6000 spettatori e altri interessanti vestigia, come le sculture romane.

L’ingresso per visitare questi musei, costa tra i 3 ei 4 euro ciascuno. Però puoi acquistare un biglietto cumulativo che costa 7 euro e che vale la pena comprare se ne visiti almeno due.

Orario di visita: dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 17.00 alle 21.00; La domenica dalle 10:00 alle 14:30.

Parque José Antonio Labordeta

Il Parco José Antonio Labordeta, dedicato a un grande scrittore e politico di Saragozza, è il polmone verde più grande e conosciuto della città. Tra i suoi angoli più belli, la zona dei pini. La loro ombra è perfetta per proteggerti dall’intenso sole di Saragozza. Poi puoi vedere: la Glorieta de la Princesa, la statua in marmo di Re Alfonso I, il Chiosco della musica e il Giardino Botanico, con specie di piante provenienti da diversi angoli del mondo.

 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da HOY ARAGÓN (@hoyaragon)

Mercato Centrale

L’edificio che ospita il mercato centrale o Lanuza, è ispirato al più famoso Les Halles, centro commerciale parigino. Di forma rettangolare in ferro e vetro, ha sostituito il vecchio mercato all’aperto che si teneva in questa piazza ed è diventato, grazie al pregio architettonico, un’altra delle attrazioni turistiche della città.

Attraversata l’imponente facciata con elementi neoclassici, il mercato offre un’ampia varietà di prodotti freschi e di qualità esposti nelle sue 74 bancarelle: delizia per gli occhi e, naturalmente, per il palato.

Tapas alla metropolitana di Saragozza

Davvero curioso e quanto mai originale, ti invito a farlo, è mangiare le tapas al tramonto in zona metropolitana, proprio in centro storico. La sua rete di strade strette è piena di locali e ristoranti dove puoi provare alcune delle tapas più tipiche della città e anche più elaborate, immerso in una bella atmosfera.

Tra i posti più consigliati ti evidenzio: il Doña Casta, (http://tabernadonacasta.es/), paradiso per gli amanti delle crocchette, Bodegas Almau (https://www.facebook.com/BodegasAlmauOficial/ con le sue deliziose acciughe e la frittata spagnola e molti altri…

 

Vuoi chiedermi un consiglio, raccontarmi le tue opinioni, suggerirmi qualcosa da fare o vedere o più semplicemente…salutarmi?

Lasciamo un commento qui sotto oppure,

ti aspetto sulla mia pagina FACEBOOK  LETYGOESON

e sul profilo INSTAGRAM @letygoeson

Ci vediamo lì!

 

4 Commenti

  1. Cristina Petrini

    Ahimè questa è una parte di Spagna che non ho fatto in tempo a fare seppur indubbiamente è ricca di storia. Mi sto allontanando dai soliti posti turistici, i primi che ho visitato in Spagna, per avvicinarmi a quelli più caratteristici e ricchi di cultura!

    Rispondi
  2. Chiara

    Buongiorno! Trovo sempre affascinante leggere i tuoi articoli, mi fai scoprire tutta una serie di paesaggi, luoghi da visitare e non solo che non avevo idea esistessero. Mi ha incuriosito la parte sulla Saragozza Romana, spero di poterla visitare ben presto e darti le mie impressioni (la foto che hai condiviso del tramonto è davvero fenomenale, rende molto bene l’idea della bellezza del panorama -e del posto, ovviamente)!

    Rispondi
  3. lucy

    Le tue foto mi hanno catapultata in questa splendida città che credo abbia davvero molto da offrire a chi, come me, ama girovagare in lungo e in largo a caccia di nuove bellezze
    Speriamo si possa tornare a viaggiare presto, mi manca molto

    Rispondi
    • Sabrina

      Grazie! Saragoza doveva essere la meta del mio viaggio estivo della scorsa estate saltato per ovvi motivi. Ho preso appunti e farò tesoro delle.tue indicazioni appena potrò andare!

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao! Sono Lety

Lety goes on

Like Us On Facebook

Facebook Pagelike Widget

Follow me on Bloglovin’

Follow

Articoli in rilievo

santarcangelo-di-romagna-1-letygoeson
un-giorno-a-mostar-bosnia-2-letygoeson
croazia-in-6-giorni-2-letygoeson
dieci-cose-da-fare-a-lisbona2-letygoeson

I miei Tour, prenota con un click!

tour a piedi in centro a bologna Bologna tour guidato con degustazione Bologna, pranzo a casa di una sfoglina gita privata in Val d'Orcia visita sirmione motoscafo

Iscriviti ad Amazon Prime

Amazon Music

Adsense

error: Content is protected !!