Le Valli di Comacchio e la città sull’acqua della Romagna

La mia visita è stata davvero incantevole tra natura, città e gastronomia ma non te ne farò una descrizione da guida turistica. Mi piacerebbe piuttosto trasmetterti la suggestione delle Valli di Comacchio, della città sull’acqua della Romagna, caratterizzata da un centro urbano particolarissimo come anche da una tradizione gastronomica ricca di prodotti tipici tra cui spicca soprattutto l’anguilla, che qui viene cucinata e servita in diverse ricette da provare.
Una meta interessante, da fare in giornata, senz’altro da inserire tra quelli più a portata di mano.

Valli di Comacchio

Il paesaggio è unico, un’area verde fitta di vegetazione e spazi aperti che ospita ogni genere di uccelli, animali e pesci. Le Valli di Comacchio offrono paesaggi incredibili al limite dell’onirico, una molteplicità di sentieri per passeggiare nella natura.
Son partita da Bologna e imboccata l’autostrada in direzione Ferrara abbiamo incontrato un banco di nebbia fittissima, resa bianca dalla luce del sole subito sopra di essa, che ha reso il viaggio leggermente inquietante. Stavo per perdere ogni speranza in quanto la nebbia ci ha avvolto sino all’uscita. D’inverno è molto frequente trovare nebbia nella zona a est dell’Emilia-Romagna.
Fortunatamente dopo pochi chilometri, ogni foschia si è diradata e ci ha accolto un sole invernale tiepido ma molto luminoso, l’ideale per una passeggiata e un tentativo di birdwatching (osservazione degli uccelli).

 

La prima tappa è stata la Torre d’Osservazione dell’Oasi Zavelea, che in uno scenario quasi surreale sulla laguna, si erge maestosa con le sue linee dure. Questo è il luogo perfetto per osservare l’avifauna con le sue 320 specie. Subito sotto la torre, ci siamo incamminati su uno di questi percorsi e sono rimasta incantata osservando la natura incontaminata e le tante varietà di uccelli che si scorgono nelle zone aperte e in cielo come Svasso Maggiore, la Volpoca, il Cavaliere d’Italia, la Garzetta, le varie specie di Aironi e i meravigliosi fenicotteri rosa che purtroppo non ho avuto la fortuna di vedere in questa occasione.

Trabocchi e bilancioni di Stazione Foce

Nelle Valli di Comacchio, si possono trovare questi edifici a palafitta adibiti alla pesca, diffusissimi in diverse località di mare: i trabocchi e i bilancioni.
A “Stazione Foce”, al punto informazioni delle saline vicino al parcheggio, si possono noleggiare le biciclette per dirigersi in un bellissimo percorso rialzato che verso sud, costeggia tutta l’intera valle.
E’ un itinerario mozzafiato attraverso il suggestivo paesaggio fatto di casoni di pesca, spiagge e ampi spazi tranquilli, passando attraverso la Salina, rifugio di vivaci colonie di uccelli acquatici.

Durante il percorso sarà possibile scorgere dei particolari “Casoni di Valle”, che in passato venivano utilizzati come abitazioni o luoghi di appostamenti per il monitoraggio della pesca di frodo. Il più bello, meglio conservato nonché il più scenografico è il Casone di Donnabona che si spinge nella laguna da un sottile lembo di terra.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da franco (@l.g.franco)

La Città di Comacchio

Dopo la gita nelle Valli non poteva mancare un giretto in città e un bel pranzetto.
Forse potrebbe sembrarti un po’ altisonante paragonare Comacchio a Venezia, ma quello che appare ricorda proprio le calli della Serenissima. In realtà anche Comacchio è altrettanto antica e caratterizzata, proprio come la più famosa città lagunare, da numerose vie d’acqua che l’attraversano: un fitto dedalo di canali con tanti piccoli ponti che collegano le diverse zone della città colorate dalle tinte pastello delle tipiche case a schiera. 

 

Il centro storico è originale e affascinante e conserva intatto l’aspetto originario, ed è stato un piacere passeggiare tra le stradine e sui suoi ponticelli, godendosi la quasi totale assenza di turisti.
Erede dell’antica Spina, Comacchio ha origini antichissime e tra i suoi monumenti, tutti molto vicini l’uno all’altro, potrai sicuramente ammirare l’inconfondibile ponte Trepponti con le sue imponenti scalinate, il seicentesco Duomo di San Cassiano, l’elegante Palazzo Bellini e la caratteristica Manifattura dei Marinati, antica fabbrica adibita alla cottura e marinatura dell’anguilla, indiscussa regina della tradizione culinaria.

Museo del Delta Antico

E non può mancare una visita al Museo del Delta antico che illustra l’evoluzione del territorio e degli insediamenti umani. Da vedere l’ingente carico, quasi completamente intatto, di un’imbarcazione commerciale di epoca augustea, rinvenuto nel 1981 a pochi chilometri da Comacchio. L’imbarcazione, naufragata intorno alla fine del I sec a.C., effettuava attività di trasporto di grosse partite commerciali. Sembra di rivivere il tempo di allora osservando gli strumenti di governo della nave, oggetti di uso quotidiano e il carico commerciale vero e proprio: un immenso patrimonio di lingotti, anfore, ceramiche e balsamari.

 

L’Anguilla di Comacchio

L’Anguilla è la protagonista indiscussa della tradizione culinaria di Comacchio, un binomio quasi proverbiale. La lavorazione più tipica è l’Anguilla marinata delle valli di Comacchio ma questa specialità del territorio è protagonista di almeno altre 48 ricette, che vanno dal risotto, al brodetto, passando per le braciole in agro-dolce, fino a giungere alla squisita anguilla arrostita alla griglia.
Io ho finalmente trovato il coraggio di assaggiare un piccolo pezzetto di anguilla arrostita in una ben più generosa grigliata di pesce. Il gusto non mi ha fatto impazzire in quanto è un pesce molto grasso, ma questa è stata sicuramente l’occasione giusta per provare, per curiosità se mi potesse piacere, senza spendere un capitale. Difatti in quel ristorante veniva venduta a 5 euro l’etto.

In città troverai moltissimi ristorantini e in alcuni si può pranzare nel dehor a forma di barca direttamente sull’acqua dei canali.

Numerosi sono anche i negozietti di souvenir dove comprare un ricordo gastronomico della città: Alici sott’olio, acciughe marinate, pane ferrarese e salama da sugo, sono alcune delle specialità da assaporare anche a casa al gusto comacchiese.

Il mio viaggio attraverso Comacchio dei suoi suggestivi dintorni, si conclude qui. Una meta davvero deliziosa per una giornata all’aria aperta in un luogo molto affascinante. Ti consiglio, non appena possibile, di farci un salto e non mancare di gustare una delle più tipiche ricette dell’anguilla in uno dei ristoranti e trattorie del posto che offrono un’ottima cucina.

Per informazioni dettagliate sulle Valli di Comacchio, itinerari naturalistici tra flora e fauna, link al sito Ferrara Terra e Acqua
Per saperne di più sulla città di Comacchio sito Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica di Comacchio

Per altri itinerari stupendi in Emilia-Romagna, ti rimando all’indice dei miei articoli dalla pagina ER Mon Amour

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Salva questo articolo su Pinterest per rileggerlo quando vuoi

Vuoi chiedermi un consiglio, raccontarmi le tue opinioni, suggerirmi qualcosa da fare o vedere o più semplicemente…salutarmi?

Lasciami un commento qui sotto oppure,

ti aspetto sulla mia pagina FACEBOOK  LETYGOESON

sul profilo INSTAGRAM @letygoeson

Oppure seguimi su Pinterest per non perderti nessuno dei miei articoli di viaggi, itinerari, consigli e cibo

Ci vediamo lì!

1 commento

  1. Lucy70

    Mi piace sempre leggerti con molto piacere perché grazie a questi articoli sembra di visitare in prima persona le località di cui parli. Non sono mai stata a Comacchio ma illuogo mi sembra fantastico e molto suggestivo con l’acqua che la fa da padrona. Inoltre l’anguilla di Comacchio è molto rinomata per cui sarebbe bello visitare la zona e godere di queste specialità

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ciao! Sono Lety

Lety goes on

Like Us On Facebook

Facebook Pagelike Widget

Follow me on Bloglovin’

Follow

Follow me on Pinterest

Instagram Shooting Experience a Bologna

Iscriviti ad Amazon Prime

I miei Tour, prenota con un click!

tour a piedi in centro a bologna Bologna tour guidato con degustazione Bologna, pranzo a casa di una sfoglina gita privata in Val d'Orcia visita sirmione motoscafo

Amazon Music

Instagram Shooting Experience a Bologna