Borghetto sul Mincio: cosa vedere e fare nel borgo più romantico del Veneto

da 28, Feb, 2024Italia, Veneto

Immerso tra il fiume e il tempo, Borghetto sul Mincio si presenta come un’opera d’arte intrisa di romanticismo. Le acque del Mincio, serpeggiando tra anse e canneti, creano un’atmosfera magica e romantica, trasportando i visitatori in un panorama incredibilmente tranquillo e straordinario!

Borghetto sul Mincio, uno dei Borghi più belli d’Italia in provincia di Verona, ci ha accolto con la sua magica atmosfera e il suo fascino irresistibile durante una gita di mezza giornata. Un borgo nato sotto il dominio dei Longobardi che incanta con le sue costruzioni medievali che si ergono ancora fiere, come custodi di leggende secolari. Questo piccolo borgo, gemma incastonata nel contesto di Valeggio sul Mincio, si presenta come un tesoro storico immerso nella suggestiva Valle del Mincio, a cavallo tra Lombardia e Veneto.

Se siete amanti dei borghi antichi, Borghetto sul Mincio è una tappa imperdibile, una gemma affacciata sul fiume, con deliziose casette che tuffano i piedi nel fiume scrosciante, antiche fortificazioni e mulini ad acqua.
Borghetto gode di un’atmosfera da cartolina, avvolta nella magia romantica delle acque che si snodano tra anse e canneti.

In sole due ore è possibile esplorare questo gioiello romantico del nord Italia, cullati dal dolce suono dell’acqua, assaporando il piatto tipico del paese: i tortellini locali detti anche “Nodi dell’Amore”.
Abbiamo scelto questa meta non a caso durante il periodo di San Valentino. Come scoprirete leggendo più avanti, Borghetto è la meta perfetta per gli innamorati e chiunque ami lascarsi trasportare dalle narrazioni leggendarie che aleggiano in alcuni luoghi particolarmente evocativi come questo!  E durante il tramonto si raggiunge il culmine della bellezza: il borgo si tinge di una particolare luce calda ed ovattata che incanta chiunque con il suo fascino!

Il mio articolo è un invito a visitare questa piccola perla Veneta, fornendoti alcune informazioni su come raggiungerlo, cosa vedere, cosa fare e dove gustare deliziose specialità locali a prezzi accessibili! Partiamo!

Dove parcheggiare a Borghetto sul Mincio

Borghetto sul Mincio dispone di due parcheggi principali, entrambi situati in prossimità dei canali, offrendo un accesso agevole sia al Ponte Visconteo sia al centro storico.

Avendo letto che era gratuito ho lasciato l’auto al posteggio per auto e camper in via Leonardo da Vinci 1, scoprendo poi che gratuito non lo era affatto (1,50 euro all’ora).
Girando per il borgo poi, mi sono accorta di un altro parcheggio a pagamento (stessa tariffa) che si trova proprio tra il Ponte Visconteo ed il borgo stesso quindi mi sento di consigliarti questo in quanto è molto più vicino ad i punti di interesse: si trova in Via Raffaello Sanzio.

Borghetto sul Mincio: il centro romantico

Borghetto sul Mincio si presenta davanti a noi come un’affascinante cartolina vivente, caratterizzato dalle sue casette colorate, antiche fortificazioni e mulini ad acqua. L’atmosfera è resa ancora più suggestiva dalle acque incantevoli del Mincio che scorrono sotto i nostri piedi. 
Ti consiglio di esplorare il borgo senza una meta precisa, passeggiando tra le sue viuzze e i suoi ponticelli, lasciandoti cullare dal melodico scroscio delle acque e dei mulini, un suono che accompagna ogni tuo passo come un lento canto.

Il punto culminante di questa emozionante esperienza, a mio avviso, si trova su Ponte San Marco (detto anche “ponte di legno”), decorato con fiori su entrambi i lati. Qui, l’eleganza ineffabile del Ponte Visconteo si riflette nell’incanto placido delle acque del Mincio. Una volta oltrepassato il ponticello, il borgo si svela con stradelli sinuosi, negozi caratteristici e case dai vivaci colori.

Durante la tua passeggiata, potrai sentire il suono potente dell’acqua che scorre tra le pale degli antichi mulini che, grazie a meticolosi processi di restauro, sono ancora perfettamente funzionanti e talvolta visitabili.

La stessa cura nel restauro è stata dedicata alle residenze del borgo, trasformate ora in strutture turistiche, ristoranti e bar con affacci sul lago, botteghe, raffinati alberghi e tradizionali B&B. Alloggiare in questi edifici è l’opportunità di immergersi nell’atmosfera di un’epoca passata, consentendo di godere di momenti indimenticabili, come l’alba sul fiume o un suggestivo aperitivo al calare del sole, tingendo di tonalità calde le acque e le rocce del Ponte Visconteo.

In questo luogo, la storia si intreccia con il presente in modo armonioso, offrendoti la sensazione di viaggiare attraverso la realtà e la leggenda. Il cuore del centro storico ospita la Chiesa di San Marco Evangelista, eretta nel XVIII secolo, che custodisce tesori artistici di inestimabile valore, tra cui un dipinto di Giovanni Caliari del 1835 raffigurante un tenero omaggio alla Vergine con Bambino. Questo luogo sacro condivide lo spazio con tele e statue di straordinaria bellezza.

Il Ponte Visconteo

Dal Ponte Visconteo si gode di una delle vedute più caratteristiche ed emozionanti su Borghetto.
Un’opera architettonica che ha festeggiato 631 anni dalla sua edificazione e che ancora oggi collega Valeggio con Borghetto.
Questo simbolo del borgo, percorribile sia in auto che a piedi, fu commissionato nel 1395 da Gian Galeazzo Visconti, duca di Milano, con l’obiettivo di difendere i confini del ducato dopo la conquista di Verona. Nonostante l’antico complesso fortificato presente in passato sia stato ridotto alle due torri con il ponte, e al Castello Scaligero sulla collina, il Ponte Visconteo rimane un’opera iconica.

La costruzione del ponte, sebbene abbia contribuito alla modifica del corso del fiume, ha anche segnato l’inizio di una nuova era grazie alla forza idraulica del Mincio, i mulini e la pesca, che hanno portato ricchezza fino all’arrivo del turismo nel XX secolo.

Il Castello Scaligero a Valeggio sul Mincio

Uno dei siti assolutamente imperdibili nei pressi di Borghetto sul Mincio è l’imponente Castello Scaligero a Veleggio, che si erge con grandiosa maestosità sulla collina circostante.

Valeggio sul Mincio è un centro dallo stile contenuto e piacevole per le passeggiate a piedi. Presenta luoghi di interesse come Piazza Carlo Alberto, circondata da negozi, ristoranti e bar, il Palazzo del Municipio in stile neoclassico, oggi sede della Biblioteca Comunale, e la Chiesa di San Pietro in Cattedra, costruita nel 1753 in stile neoclassico sui resti di una chiesa seicentesca, con affaccio sulla cinquecentesca cappella dell’Oratorio, nonché il favoloso Castello Scaligero!

Questo Castello domina la suggestiva Valle del Mincio e mantiene il suo legame con il Ponte Scaligero di Borghetto grazie alle loro originarie finalità difensive.  Dall’ampio cortile interno del Castello, la vista sulla vallata risulta strabiliante, assumendo un’atmosfera ancora più suggestiva al calar del sole.
Si può salire anche fino alla sommità della Torre Tonda (risalente al X secolo) unica testimonianza rimasta della struttura originaria, considerando le modifiche apportate nel corso dei secoli.

Gli orari di apertura variano: il cortile panoramico è accessibile tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00, mentre le torri sono visitabili nei giorni festivi e durante il fine settimana, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00, con aperture estese fino ad ottobre.

Per raggiungere questa imponente struttura medievale, si seguono le indicazioni che dal centro di Valeggio portano al castello attraverso un breve tratto in salita, oppure da Borghetto si percorre un suggestivo (ma più lungo) itinerario naturalistico attraverso un sentiero che conduce alla sommità della collina, ai piedi della fortezza.

L’ingresso ha a un costo simbolico di €2,00, con ingresso gratuito per i visitatori fino ai 13 anni.
Un’opportunità imperdibile per immergersi nella storia e godere di uno spettacolo panoramico mozzafiato.
Sito web ufficiale.

Il mitico Tortellino di Valeggio e altre specialità tipiche

Se ami esplorare la gastronomia locale durante i tuoi viaggi, non puoi rinunciare all’opportunità di assaporare i rinomati Tortellini di Valeggio, detti anche “Nodi d’Amore”. Sia a Borghetto che a Valeggio, troverai una miriade di pastifici pronti a deliziare il tuo palato.

Da bolognesi, quando sentiamo parlare di tortellini siamo sempre molto curiosi: non avevamo mai assaggiato questo particolare tortellino veneto e al ristorante “Il Re del Tortellino” a Valeggio, abbiamo avuto l’occasione perfetta per provarli! Questa prelibatezza è diffusa e apprezzata sia a Borghetto che a Valeggio sul Mincio.

Questi tortellini, realizzati secondo una ricetta tradizionale, presentano uno strato sottile di pasta all’uovo che racchiude un delizioso ripieno a base di carne mista, manzo, maiale, pollo. Tradizionalmente sono serviti in brodo oppure asciutti burro e salvia.
Ogni giugno, il Ponte Visconteo diventa il cuore della Festa del Nodo dell’Amore, una grandiosa celebrazione all’aperto che raduna oltre 3.000 persone in una tavolata lunga più di 1 km, celebrando il famoso tortellino di Valeggio sul Mincio.

Per quanto riguarda i dolci tipici della zona, non potete trascurare la deliziosa Torta delle Rose, la cui forma ricorda un elegante bouquet di boccioli di rosa.
Anche sul vino la zona offre una scelta molto interessante: da provare il Bardolino un vino rosso corposo dai sentori fruttati con note di fragole di bosco, ciliegie e melograno e note floreali di violetta, e naturalmente lo Spritz per l’aperitivo!

La romantica leggenda del Tortellino di Valeggio

La leggenda legata all’iconico Tortellino di Valeggio sul Mincio risale al 1300 e narra della passionale storia d’amore tra la ninfa Silvia e il capitano Malco. Il loro amore contrastato dalla promessa sposa di lui, purtroppo li coinvolge in un tragico epilogo. Prima di gettarsi entrambi tra i flutti del Mincio, annodarono un fazzoletto di seta dorata sulla riva del fiume, quale simbolo a suggello del loro grande amore.
Ed è proprio questo fazzoletto la fonte ispiratrice di questo delizioso piatto e del suo evocativo nome “Nodo d’Amore”.

Così come Silvia e Malco, anche i visitatori innamorati che passano a Borghetto, hanno reinterpretato in chiave moderna questo suggello d’amore. Difatti potrai trovare centinaia di lucchetti sulle grate del centro del borgo, sulle rive del fiume.

Anche noi, ammaliati dalla storia, abbiamo reso omaggio alla ninfa ed al comandante, attaccando il nostro lucchetto! … è stato difficile trovare un posticino anche per il nostro, ma ce l’abbiamo fatta! 

Borghetto sul Mincio e dintorni: cosa vedere

Grazie alla sua posizione strategica al confine tra Veneto e Lombardia e la sua vicinanza alle zone settentrionali dell’Emilia-Romagna, una visita a Borghetto sul Mincio si integra perfettamente con un’escursione tra le altre bellezze circostanti.

Puoi abbinare la visita qui con altre destinazioni limitrofe molto belle ed interessanti, prima tra tutte il magnifico Parco Giardino Sigurtà, una tappa davvero imperdibile: un parco naturalistico che si estende su 60 ettari e ospita una vasta gamma di specie faunistiche e floreali. È particolarmente rinomato per i suoi tulipani dai colori vivaci, e ha ricevuto vari premi, tra cui il riconoscimento come il parco più bello d’Italia nel 2013 e il secondo parco più bello d’Europa nel 2015.
Personalmente ho visitato questo stupendo Parco nel 2020 e posso assicurarti che in ogni stagione regala colori e sensazioni diverse e stupende!

Il Lago di Garda, con città come Desenzano, Sirmione, Lazise e Peschiera del Garda, con la sua fortezza UNESCO, offre un’ampia gamma di attività per un fine settimana distensivo, divertente e salutare, lontano dal trambusto delle grandi città.

Il nostro weekend, trascorso co calma a Borghetto sul Mincio e poi a Valeggio è stato davvero stupendo e rigenerante. Abbiamo assaggiato la totalità dei piatti tipici e ci siamo potuti riempire gli occhi di autentica bellezza. Borghetto era davvero bella come avevo letto, anzi, si è rivelata come un autentico scrigno di arte e storia.
Un’indimenticabile tappa per chi è in cerca della bellezza senza tempo.

Salva su Pinterest

Vuoi chiedermi un consiglio, raccontarmi le tue opinioni, suggerirmi qualcosa da fare o vedere o più semplicemente…salutarmi?

Lasciamo un commento qui sotto oppure,

ti aspetto sulla mia pagina FACEBOOK  LETYGOESON ,

sul profilo INSTAGRAM @letygoeson,

se vuoi seguimi su Bloglovin 

Ci vediamo lì!

 

Go on traveling!

Lety goes on

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao! Sono Lety

Lety goes on

Like Us On Facebook

Facebook Pagelike Widget

Follow me on Bloglovin’

Follow

Follow me on Pinterest

Instagram Shooting Experience a Bologna

Il mio armadio su Vinted

Iscriviti ad Amazon Prime

I miei Tour, prenota con un click!

tour a piedi in centro a bologna Bologna tour guidato con degustazione Bologna, pranzo a casa di una sfoglina gita privata in Val d'Orcia visita sirmione motoscafo

Amazon Music

Instagram Shooting Experience a Bologna